Impara a gestire al meglio la respirazione in salita con questi semplici consigli.


Gestire la respirazione durante una gara di ciclismo.

La respirazione è un’azione vitale che compiamo nella quotidianità senza farci caso. Spesso infatti, non ci accorgiamo neanche del modo in cui respiriamo a meno che non siamo sotto sforzo. Nel ciclismo, così come nelle gare podistiche e in qualsiasi altra disciplina, saperla gestire al meglio è fondamentale perché permette gli scambi gassosi con il sangue.

La quantità di ossigeno presente nel sangue, chiamato “ossigenazione”, è molto importante per chi fa ciclismo e respirare bene lo diventa ancora di più perché aiuta ad accelerare e a mantenere ad alto livello gli scambi ossigeno-anidride carbonica, per sostenere lo sforzo dell’attività.

Cosa accade però quando si è in salita e in cui si richiede un maggiore sforzo muscolare?

La respirazione in salita nel ciclismo.

Le salite nel ciclismo rappresentano un tracciato più impegnativo rispetto alle discese e alla pianura. Per affrontare al meglio una salita sarà necessario gestire la respirazione al meglio.

Se non si respira correttamente infatti, si rischia di stancarsi più facilmente e di arrivare stremati già a metà della salita da percorrere.

Qui di seguito vogliamo riportarti qualche consiglio da adottare durante una salita.

N°1: mantieni una respirazione regolare.

Per non stancarti facilmente, il nostro consiglio è quello di mantenere una respirazione regolare durante la salita.

Se ti accorgi che stai iniziando a respirare in maniera irregolare prova a fare un respiro profondo e a mantenerlo per un paio di pedalate: in questo modo potresti riuscire a ripristinare il tuo respiro regolare.

N°2: sincronizza le pedalate con la respirazione.

Un modo per aiutarti a respirare meglio durante la salita è quello di contare i tuoi respiri secondo il ritmo delle pedalate.

Sincronizza la respirazione con le pedalate durante la salita in una gara di ciclismo

Prima di eseguire questo esercizio in gara, prova questa tecnica durante un allenamento. Stabilisci un ritmo di circa 90-95 pedalate al minuto e respira in questo modo:

• inspira per 3 pedalate, in maniera naturale: non forzare la respirazione!
• espira per 6 pedalate, con un soffio deciso. Cerca di concentrarti il più possibile sulla pressione esercitata dai muscoli addominali sulla colonna vertebrale ad ogni espirazione;
• cambia il numero di pedalate in base al terreno e alla tua capacità polmonare, ma ricordati che devi sempre calcolare un numero più alto di pedalate per l’espirazione.

N°3: non forzare la respirazione.

Un altro consiglio prezioso che ci sentiamo di darti è quello di non forzare la respirazione. Se avverti la sensazione di mancanza di aria, che diventa sempre più insopportabile, non cercare di forzare l’ingresso dell’aria nei polmoni, perché si rivelerà essere del tutto inutile.

Piuttosto cerca di diminuire per un po’ l’andatura cercando di recuperare così la tua respirazione regolare e naturale.

N°4: respira con il naso e con la bocca.

La miglior respirazione possibile nel ciclismo durante una salita è quella di alternare l’afflusso di aria che entra dal naso e dalla bocca. 

Utilizzando il naso si riesce a migliorare la qualità dell’aria inspirata, tuttavia, essa risulta essere insufficiente quando la necessità di ossigeno aumenta, come avviene durante una salita.

E che dire dell’uso dei cerotti per dilatare le narici? Anche questi non sono sufficienti a fronteggiare una maggiore richiesta di ossigeno in salita che aumenta di almeno 5 o 6 volte rispetto a uno stato di riposo.

I tuoi muscoli respiratori lavoreranno meglio e con meno fatica se agevoli l’ingresso di aria nei polmoni anche utilizzando la bocca.

Conclusioni.

Hai difficoltà a gestire la tua respirazione durante la salita? Spesso ti capita di avvertire un dolore addominale o alla milza? Non ti preoccupare! Se seguirai i consigli e gli accorgimenti che ti abbiamo dato in questo articolo, questo non accadrà più!

Ricordati sempre di mantenere una respirazione regolare durante la salita, di alternare il flusso di aria che entra dal naso e dalla bocca, di sincronizzare il tuo respiro con le pedalate e di non forzare la respirazione quando avverti una sensazione fastidiosa di mancanza d’aria.

Cosa aspetti a provarli? Inizia subito e buon allenamento!

0