I vantaggi e le differenze tra queste due situazioni di allenamento


Ti stai avvicinando al mondo del podismo, magari con l’intenzione di partecipare alle gare podistiche?

Allora avrai sicuramente valutato se allenarti da solo oppure in gruppo.

Se invece non ci avevi ancora riflettuto, oppure l’hai fatto ma sei ancora indeciso, ecco per te un’analisi delle caratteristiche di entrambe le situazioni.

Correre in compagnia: tutti i vantaggi di questa scelta

La corsa è un’attività sportiva capace di unire le persone e consolidare i rapporti. Spesso i corridori scelgono di allenarsi con la compagnia delle persone che condividono la loro stessa passione, magari conosciute durante le gare podistiche.

Ma questa scelta comporta anche diversi vantaggi. Ecco quelli di cui potrai godere allenandoti in compagnia:

  • la motivazione: ritrovarsi con chi condivide la tua passione ad un determinato orario e partire tutti insieme con la corsa potrebbe spingerti a non saltare gli allenamenti – sì, la forza di volontà può vacillare anche negli sportivi più appassionati! – e dunque seguire un programma costante di corsa;
  • raggiungere un obiettivo comune: se ad esempio hai intenzione di allenarti in previsione delle gare podistiche, correre con chi ha il tuo stesso obiettivo può aiutarti a confrontarti su tecniche di allenamento diverse, ricevere consigli per migliorare il tuo metodo e conoscere nuovi percorsi;
  • il divertimento: correndo in gruppo non rischi sicuramente di annoiarti e farlo insieme ai tuoi amici ti darà modo di sdrammatizzare e trovare il lato positivo anche nelle situazioni più difficili;
  • la sicurezza: potrebbe essere ovvio, ma ribadirlo non fa mai male. L’eventualità di un infortunio non è da escludere quando si pratica uno sport. Se però capita quando ti alleni in gruppo hai la possibilità di avere sia il sostegno fisico che quello morale.

I benefici di correre da soli

gare podistiche in compagnia

C’è chi lo fa per scelta e chi lo fa perché non ha ancora instaurato amicizie nel campo, ma correre da soli non è sicuramente uno svantaggio.

Ecco dunque i vantaggi di questo modo di vivere la corsa:

  • concentrazione: correre da solo potrebbe aiutarti a concentrarti al meglio sull’allenamento e sugli esercizi da svolgere;
  • libertà: non devi adeguarti al ritmo degli altri, puoi lavorare sui tuoi punti di forza e migliorare i punti deboli della tua corsa. Se ami ascoltare musica o pensare durante l’allenamento puoi farlo senza essere interrotto e puoi scegliere in autonomia i percorsi da prendere.

In conclusione

In realtà prima di iniziare un programma di allenamento non devi necessariamente scegliere se correre da solo o in compagnia: probabilmente ci saranno dei periodi in cui preferirai l’una o l’altra situazione.

Correre infatti è generalmente molto versatile non solo nella scelta della compagnia, ma anche nel ritmo, nei percorsi, negli obiettivi e anche per questo motivo è un’attività amata a livello mondiale.

Sei pronto ad iniziare a correre? Noi ti forniamo tutto il nostro sostegno e ti auguriamo un buon allenamento!

0