Corsa over 50: scopri la tabella di allenamento ideale


La corsa è un’attività fisica veramente alla portata della maggior parte delle persone e molto amata sia dai giovani che dai meno giovani.

Non si può pretendere che una persona matura, uomo o donna che sia, seppur allenata, riesca ad ottenere gli stessi risultati di un uomo o di una donna giovani, nel pieno della loro forza fisica. E questo vale, a maggior ragione, per le persone non allenate ma seguendo l’allenamento più adatto alla propria età, anche chi non ha mai provato a correre può avere il piacere di farlo per migliorare il proprio benessere a 360 gradi.

Infatti la corsa assicura, se praticata con costanza, non solo il raggiungimento di una piena forma fisica, ma anche benessere a livello mentale.

Se anche tu hai 50 anni o più di età e vorresti iniziare a correre, sei sulla pagina giusta.

Cercheremo, infatti, di dare i consigli migliori e più adatti a chi, come te, vuole iniziare questa pratica sportiva.

Sei pronto? Iniziamo, allora!

Perché iniziare a correre dopo i 50 anni fa bene?

Iniziamo col dire che non è mai troppo tardi per iniziare a correre. La corsa è, infatti,  una delle attività maggiormente consigliate anche dai medici generici e specialisti per il mantenimento della forma fisica ideale.

Praticandola, riscontrerai notevoli benefici anche a livello del benessere generale perché un’attività fisica come la corsa stimolerà nell’organismo la produzione di endorfine che sono delle sostanze chimiche prodotte dal nostro cervello caratterizzate da un’attività eccitante e analgesica.  

Tra i tanti benefici che è capace di dare la corsa è inoltre  un’attività fisica che ha anche il grande merito di aiutare a prevenire diversi tipi di patologie come quelle cardiovascolari.

Altro pregio della corsa risiede nel fatto che, generalmente, le persone che praticano un’attività fisica di questo tipo si ritrovano in luoghi precisi delle nostre città e paesi, nei quali vi è la grande possibilità di conoscere persone e fare nuove amicizie.

Riassumendo, i tre pregi più importanti della corsa sono:

  • Il mantenimento della forma fisica
  • La prevenzione di differenti patologie
  • La socializzazione

Iniziare a correre a 50 anni

 

Qual è il primo passo da compiere se vuoi iniziare a correre dopo i 50 anni?

La prima cosa che ti consigliamo di fare è quella di non farti prendere dalla fretta e dall’improvvisazione.

Innanzitutto ti consigliamo di recarti dal medico, ma non dal medico generico, bensì da uno specialista: il medico sportivo.

Lo specialista ti sottoporrà a una visita medico sportiva approfondita facendoti effettuare degli esami specifici fondamentali per valutare le condizioni di salute di una persona che vuole iniziare a svolgere un’attività sportiva come la corsa.

Gli esami specifici di cui parliamo sono due:

  • L’elettrocardiogramma sotto sforzo

Consentirà al medico di studiare il funzionamento del tuo cuore mentre viene sottoposto a uno sforzo fisico. Durante questo esame verrà valutata anche la tua risposta polmonare e saranno considerati:

  • La variazione del ritmo del cuore e, quindi, del numero dei battiti registrati
  • La variazione dei livelli della pressione arteriosa
  • Il consumo di ossigeno
  • La variazione dei valori legati alla tua funzionalità respiratoria
  • La spirometria

È un esame molto importante che permette al medico di valutare come funziona il tuo apparato respiratorio. Nello specifico è un’analisi che si effettua per misurare quanta aria è contenuta nei  polmoni e il suo movimento attraverso i bronchi.

Il medico ti chiederà, inoltre, di effettuare un esame completo del sangue e delle urine e se sei una donna, ti verrà probabilmente richiesta la MOC ossia la mineralometria ossea computerizzata.

Questa analisi permette di misurare la quantità di calcio presente nelle ossa e permette di verificare se si è in presenza di una mineralizzazione già ridotta o se è già presente l’osteoporosi.

A riguardo è inoltre bene sapere che questo esame dovrebbe essere effettuato da tutte le donne in menopausa sportive o meno.

Durante la visita dovrai ricordare di far presente allo specialista eventuali malattie o problemi in modo che abbia un quadro il più possibile completo della tua salute.


Che stile di vita seguire se sceglierai di iniziare a correre dopo i 50 anni di età?

Con l’avanzare dell’età diventa sempre più di vitale importanza seguire uno stile di vita il più possibile corretto e per corretto intendiamo sano.

Uno stile di vita sano può essere sintetizzato, fondamentalmente, in due punti che dovranno diventare per te imprescindibili:

  • L’alimentazione

Dovrai seguire un’alimentazione equilibrata, caratterizzata cioè da alimenti di origine vegetale e animale adeguatamente proporzionati.

Alcuni di questi li potrai mangiare a cadenza settimanale, altri a cadenza giornaliera.

La tua dieta dovrà essere il più possibile varia anche per garantirti la giusta energia durante i tuoi allenamenti.

A tal proposito potresti pensare di rispettare la regola dei cinque pasti al giorno ossia: la colazione, lo spuntino di metà mattina, il pranzo, lo spuntino di metà pomeriggio e, infine, la cena.

Al fine di poterti allenare al 100% faresti inoltre bene a rispettare il bilancio energetico ossia dovrai introdurre tanta energia quanta ne consumi. Il medico saprà consigliarti al meglio anche in questo senso.

  • Il giusto riposo

Garantendoti il giusto riposo permetterai al  fisico di recuperare la fatica dell’attività sportiva svolta e il riposo non dovrà essere solo notturno, ma dovrai rispettare anche i giorni di pausa alternandoli a quelli di allenamento.

 

Come regolarti negli allenamenti e quale potrebbe essere la tua tabella di allenamento ideale?

L’errore che dovrai assolutamente evitare è quello di esagerare volendo a tutti i costi fare un determinato tot. di chilometri entro un preciso lasso di tempo.

Il nostro consiglio è quello di puntare più che sulla velocità sulla costanza negli allenamenti.

È preferibile fare più uscite alla settimana, magari a giorni alterni, di massimo cinquanta minuti piuttosto che fare una sola uscita di più ore a un ritmo troppo sostenuto.

Effettuare degli allenamenti troppo intensi, soprattutto all’inizio, non farà altro che stancarti troppo e dallo stancarsi troppo all’abbandonare il  progetto di allenarsi costantemente il passo è molto breve.

Un ulteriore consiglio che ti potrebbe tornare utile è quello di variare il ritmo della corsa eseguendo anche esercizi finalizzati al potenziamento dei  muscoli stando ben attento a non forzare le articolazioni.

Due fasi molto importanti del tuo allenamento saranno quella iniziale di riscaldamento e la finale caratterizzata dagli esercizi di stretching, utilissimi a mantenere il corpo flessuoso.

Un altro consiglio è quello di alternare, se possibile, la corsa con un altro sport come, ad esempio, il nuoto.

Con questo articolo ti abbiamo dato le dritte giuste per iniziare a correre con entusiasmo. Potrai, in questo modo, allenarti nel migliore dei modi raggiungendo risultati soddisfacenti.

Vedrai che la costanza ti ripagherà di tutti gli sforzi compiuti e potrai godere dei molteplici benefici della pratica di quest’attività sportiva sia a livello fisico che mentale.

1+