L’incredibile varietà di prodotti disponibili per gli aspiranti ciclisti


Uno dei modi migliori per allenare il proprio corpo e mantenersi in salute è prendere la bici e pedalare! Il ciclismo, infatti, è uno sport perfetto per chi vuole tenersi in forma e, contemporaneamente, vedere diversi posti in sella alla propria bicicletta.

Ovviamente, come qualunque altra tipologia di sport, anche il ciclismo necessita di uno specifico abbigliamento per rendere migliori le proprie prestazioni e, in particolar modo, per affrontare qualunque tipologia di clima e quindi diversi condizioni metereologiche. Per questo motivo, sul mercato esistono innumerevoli tipologie di accessori e abiti adatti a chi pratica questo sport.

Tuttavia, proprio la vasta scelta presente nei negozi di abbigliamento sportivo e, soprattutto, sul web, rende difficoltosa la decisione dell’acquisto di uno di questi prodotti. Con l’obiettivo di fare chiarezza su quali siano i capi più importanti da acquistare, al fine di assomigliare in tutto e per tutto ad un ciclista professionista con un kit di abbigliamento adeguato, proveremo ad elencare quali siano i prodotti necessari e migliori presenti sul mercato.

I prodotti creati per combattere il freddo e le intemperie

Innanzitutto, ovviamente, qualunque tipo di ciclista, sia che si tratti di un amatore che di un professionista, per allenarsi con costanza non può evitare di scontrarsi con una problematica inevitabile: la pioggia.

Le condizioni metereologiche da sempre impediscono agli amanti del ciclismo di allenarsi costantemente nelle stagioni caratterizzate proprio da abbondanti precipitazioni. In ogni caso, i principali distributori di prodotti sportivi hanno risolto questo problema con i capi antipioggia. Questi vestiti sono impermeabili, composti da membrane idrorepellenti.

Nonostante ciò, essendo studiati per essere capi sportivi, sono assolutamente traspiranti, cioè capaci di eliminare il sudore. Quindi, impermeabilità e traspirazione del sudore: un connubio perfetto per affrontare le condizioni metereologiche avverse ed allenarsi in totale tranquillità.

Oltre alla pioggia, esistono capi in grado di affrontare un’altra spina nel fianco per qualunque tipologia di ciclista: il vento. I capi antivento sono studiati per essere utilizzati nelle fredde giornate ventilate invernali, tuttavia il loro utilizzo richiede l’assenza di pioggia in quanto non sono impermeabili. La membrana protettiva esterna consente all’atleta una protezione dal freddo e di mantenere una temperatura adatta a continuare l’allenamento al caldo e in tranquillità.

Ovviamente, al fine di contrastare il clima nei periodi freddi, si consiglia l’acquisto e l’utilizzo di calze, maglie termiche, canottiere antivento e capi traspiranti che sono direttamente a contatto con la pelle.

Affrontare l’estate grazie a tessuti innovativi

Per quanto riguarda coloro che sono costretti ad allenarsi affrontando temperature estremamente elevate, i tessuti di nuova generazione rappresentano soluzione.

Tessuto climacool per ciclismoUno di questi è il Climacool; questa tecnologia è stata introdotta nel mercato da Adidas. Il tessuto dei capi Climacool è progettato per consentire e favorire al massimo l’evaporazione grazie all’introduzione di fori che favoriscono la ventilazione e quindi il contatto con l’ambiente esterno. Un altro prodotto Adidas adatto alle temperature estive è Climalite.

Questa tipologia di capo consiste in un tessuto sintetico misto a cotone che si asciuga molto velocemente, utile quindi a contrastare cambiamenti di temperatura bruschi oltre a favorire, anch’essi, l’evaporazione.

Oltre ad Adidas, un’altra azienda che ha introdotto un prodotto innovativo e funzionale per affrontare il caldo ed ottimizzare l’allenamento è Advansa. La tecnologia proposta da quest’azienda è il Coolmax, un tipo di fibra sintetica che favorisce l’eliminazione del sudore e bilancia la temperatura corporea dell’atleta.

A differenza dei prodotti utili per le stagioni invernali, quelli che ottimizzano le prestazioni estive sono per lo più prodotti di nuova tecnologia, nati da studi scientifici volti, appunto, a cercare il tessuto perfetto per affrontare il caldo torrido dell’estate e, quindi, avere la possibilità di potersi allenare 365 giorni l’anno.

I prodotti “sicuri” per i ciclisti

Un elemento fondamentale a cui qualunque ciclista deve assolutamente fare attenzione è senza alcun dubbio la sicurezza. Non sempre, infatti, le condizioni atmosferiche consentono un allenamento sicuro. Nebbia, foschia o il semplice buio impediscono una visibilità accettabile sia all’atleta che alle altre persone che percorrono le varie strade delle città.

Il pericolo di incorrere in incidenti con altri veicoli, in condizioni del genere, è elevato. Uno dei modi per rimediare a questa problematica è l’utilizzo di capi catarifrangenti. Questi prodotti consentono all’atleta di essere visibili anche a grande distanza. Un capo catarifrangente è rivestito di una lamina che riflette la luce diretta (come per esempio la luce proveniente dai fari di un’auto).

Questi prodotti si dividono sostanzialmente in due tipologie: i primi sono essenzialmente vestiti “normali” su cui vengono inserite delle strisce composte da un materiale riflettente; la seconda tipologia, invece, è interamente composto da elementi riflettenti (solitamente di colore giallo o arancione).

Ultimo elemento essenziale alla propria sicurezza è il casco: i caschi per ciclisti sono appositamente costruiti per non rinunciare all’aerodinamica e comunque proteggere al massimo il cranio. In fibre sintetiche che assorbono gli urti, i caschi si presentano in formati diversi per i diversi tipi di ciclismo che intendete praticare.

0