Scopri il calendario del campionato mondiale di ciclismo 2018, il percorso su cui gareggeranno gli atleti ed i candidati italiani.


Se sei appassionato di competizioni di endurance, come le gare podistiche, di triathlon e di nuoto, è molto probabile che ti interessi sapere qualcosa di più anche sulle gare di ciclismo. Oggi abbiamo colto l’occasione di parlare proprio dei mondiali di ciclismo 2018, in quanto siamo molto vicini alle date fatidiche.

Mondiali ciclismo 2018: le date

Mancano pochi giorni ai mondiali di ciclismo del 2018: l’importante campionato si disputerà dal 23 al 30 settembre ad Innsbruck, capoluogo del Tirolo, che con i suoi oltre 130.000 abitanti rappresenta una delle più grandi città austriache. Durante questi 7 giorni verranno disputate ben 12 gare, 7 a cronometro e 5 in linea, suddivise tra le 3 principali categorie: donne, uomini e juniores.

Ecco di seguito il calendario completo delle competizioni:

  • Domenica 23 settembre:
    – h 10:10 cronometro a squadre femminile
    – h 14:40 cronometro a squadre maschile
  • Lunedì 24 settembre:
    – h 10:10 cronometro individuale donne Juniores
    – h 14:40 cronometro individuale uomini Under 23
  • Martedì 25 settembre:
    – h 10:10 cronometro individuale uomini Juniores
    – h 14:30 cronometro individuale donne élite
  • Mercoledì 26 settembre:
    – h 14:10 cronometro individuale uomini élite
  • Giovedì 27 settembre:
    – h 9:10 corsa in linea donne Juniores
    – h 14:40 corsa in linea uomini Juniores
  • Venerdì 28 settembre:
    – h 12:10  corsa in linea uomini Under 23
  • Sabato 29 settembre:
    – h 12:00 corsa in linea donne élite
  • Domenica 30 settembre:
    – h 9:40 corsa in linea uomini élite

I mondiali di ciclismo su strada del 2018 sono stati molto dibattuti. Sembra infatti che non si vedesse un percorso così duro da oltre 20 anni, ovvero dai campionati del 1995 disputati a Duitama, in Colombia.

Mondiali ciclismo 2018: il percorso

mondiali ciclismo 2018 si terranno ad innsbruck dal 23 al 30 settembre: ecco il percorso. il calendario completo, le date, dove vederli in tv e in streaming

Kufstein, al confine con il Trentino-Alto Adige: ecco la città di partenza dei ciclisti, i quali per raggiungere Innsbruck dovranno percorrere 258,5 km e scalare un dislivello di 4.670 metri. Tra Kufstein ed Innsruck sembra che il tratto più duro si trovi a Gnadenwald, dove gli atleti affronteranno oltre 2 km al 10,5% di pendenza media.

Al loro arrivo ad Innsbruck il percorso prevede un circuito da 23,9 km (da fronteggiare per 6 volte) in cui si ripresenterà una nuova difficoltà: una salita di 7,9 km con pendenza media del 5,7% ma con picchi ben più alti. Ma non è tutto: dopo i 6 giri ecco sopraggiungere lui, lo strappo di Gramartboden. 2,8 km e 11,5% di pendenza media.

Il picco? 28%, ma solo per un breve tratto.

Ed eccoci arrivati all’ultima salita: 700 m con una pendenza media di oltre il 7% e infine 1,7 km a circa 10,5%.

Il finale risulterà sicuramente il tratto più leggero di tutto il percorso, in quanto per arrivare al traguardo gli atleti percorreranno una discesa di 8 km.

Mondiali ciclismo 2018: gli aspiranti campioni italiani

Gli 8 ciclisti della Nazionale Italiana sono ancora da confermare, ma è già noto il nome del capitano della squadra maschile. Vincenzo Nibali, classe 1984, vincitore del Collare d’Oro al Merito Sportivo nel 2016 e vincitore di tutti i Grandi Giri (Giro d’Italia, Tour de France e  Vuelta a España). A livello mondiale solo 7 ciclisti hanno raggiunto questa grande conquista.

Nibali, per via della sua pedalata sempre all’attacco e delle sue origini messinesi è stato soprannominato “lo Squalo dello Stretto”.

Lo Squalo non può che essere il capitano di una grande squadra: i nomi stanno già trapelando, ed i più certi sembrano essere 5. Ecco quali:

  • Alessandro De Marchi
  • Damiano Caruso
  • Domenico Pozzovivo
  • Franco Pellizotti
  • Gianni Moscon

Fabio Aru -nonostante sembrava fosse tra i favoriti per la nazionale – rimane ancora in dubbio, soprattutto dopo la dichiarazione durante la Vuelta di Spagna. Pochi giorni fa Aru ha infatti affermato di non essere soddisfatto delle sue prestazioni e di non sapere quanto possa essere utile alla squadra durante i mondiali di ciclismo 2018.

Mondiali ciclismo 2018: dove vederli in tv ed in streaming?

Se vuoi seguire i mondiali di ciclismo 2018 puoi farlo sui canali Rai ed a pagamento su Eurosport. Il campionato verrà trasmesso anche in streaming su eurosportplayer.it e rayplay.it.

Buona visione!

0