Scopri perché dovresti riposarti tra una seduta di allenamento e l’altra


Perché sarebbe meglio non correre ogni giorno ma farlo a giorni alterni

Correre è un’attività generalmente energizzante e allo stesso tempo faticosa, che può portare a grossi risultati fisici se ci si allena nel modo giusto.

Se stai leggendo l’articolo perché vuoi sottoporti ad un allenamento intensivo per partecipare alle gare podistiche, devi sapere che se vuoi allenarti al meglio non è il caso di partire in quarta con gli esercizi, ma dovrai farlo gradualmente.

Allenarsi in maniera adeguata infatti non significa solamente impegnarsi durante la corsa in sé, ma alimentarsi correttamente e concedere dei giorni di riposo ai propri muscoli, senza sovraccaricarli.

A proposito di sovra-sforzo muscolare, durante l’attività sportiva nelle fasce muscolari si creano di solito delle micro-lesioni che a volte possono essere molto dolorose, soprattutto se non ci si riposa adeguatamente.

Hai mai provato i classici dolori ai muscoli che si attribuiscono erroneamente all’acido lattico?

Ebbene, le micro-lesioni si presentano proprio in quel modo e la caratteristica del dolore che viene provato in seguito ad esse è che questo si manifesta non subito, ma uno o due giorni successivi all’allenamento.

Soprattutto per quanto riguarda i principianti del mondo della corsa e dello sport in generale, questi dolori possono risultare molto intensi ed irrigidire le parti interessate al punto da impedire o frenare le normali attività che si compiono quotidianamente.

Riposarsi, soprattutto in questi casi, è in genere la soluzione ideale: grazie al riposo il corpo umano è in grado di auto-riparare le lesioni muscolari e garantire agli sportivi – o agli aspiranti sportivi – delle sedute di allenamento più efficaci nei giorni successivi alla pausa.

Inoltre durante il riposo la massa muscolare ha la possibilità di crescere e rafforzarsi, attività che non può mettere in atto durante i momenti di lavoro e di sforzo fisico.

Questo fenomeno è conosciuto come “sintesi proteica”: per ottenere risultati e stimolare la sintesi proteica in genere è consigliabile assumere proteine – e pochi carboidrati – durante la cena e godere di un buon riposo notturno.

Per lo sviluppo muscolare è quindi importante non solo concedere al proprio corpo una pausa dall’allenamento a giorni alterni, ma anche cercare il più possibile di dormire bene durante la notte, in modo da permettere all’organismo di produrre gli ormoni GH (ovvero gli ormoni della crescita) nelle giuste quantità.

Lo sa bene chi si allena per partecipare alle gare podistiche: allenarsi senza pause è controproducente.

Lo stesso discorso vale per chi vuole dimagrire?

Chi si allena per dimagrire deve generalmente sostituire la massa muscolare alla massa grassa, quindi è fondamentale pensare alla salute dei propri muscoli piuttosto che alle cifre o alla lancetta della bilancia.

Infatti la massa muscolare pesa più della massa grassa, ma occupa meno volume: solitamente iniziando un percorso di allenamento non si verifica un considerevole calo di peso, ma i risultati si vedranno con la costanza e la giusta alimentazione.

Anche in questo caso il riposo è fondamentale, proprio perché dà la possibilità al muscolo di crescere portando risultati concreti alle sedute di allenamento.

Correre a giorni alterni in questo caso diviene quasi una regola: se vuoi dimagrire dovrai concedere al tuo corpo un riposo adeguato ma allo stesso tempo un esercizio continuo e costante, che sicuramente darà i suoi frutti anche sulla resistenza fisica.

Cosa può succedere se ci si allena tutti i giorni evitando le pause

importanza riposo gare podistiche

 

Se stai iniziando a correre e vorresti sapere quali siano le possibili conseguenze di un allenamento privo di un riposo adeguato, eccole di seguito elencate:

  • spossatezza
  • intensi dolori muscolari che possono portare ad infortuni
  • alterazione dell’appetito
  • insonnia o più generalmente alterazione del ciclo sonno-veglia
  • diminuzione della massa magra a causa dello stress

Tutti questi sono sintomi del sovrallenamento e come puoi immaginare non portano sicuramente dei risultati positivi sui tuoi allenamenti.

Ricorda quindi di non sottoporre il tuo corpo a sforzi eccessivi, ma allenati gradualmente e compensa la fatica con dei giorni di riposo. In questo modo gli sforzi e la fatica dei tuoi allenamenti non saranno vani, ma ti porteranno sicuramente a dei risultati concreti.

Se vuoi iniziare a correre – magari con lo scopo di partecipare alle gare podistiche – segnati quindi questi tre pilastri: mangia adeguatamente, concediti delle pause ed ascolta i segnali che ti manda il tuo corpo. Buon allenamento!

5+