Che muscoli sviluppa il nuoto e quale stile prediligere per dimagrire


Potenziamento muscolare nuoto: che muscoli sviluppi praticando questa disciplina?

Il nuoto è una disciplina sempre più amata e diffusa. Spesso ci si ricorre per poter dimagrire e/o per aumentare la massa muscolare. Ma che muscoli sviluppa il nuoto?

In questo articolo vogliamo rispondere a questo interrogativo e vogliamo svelarti anche qual è lo stile migliore per dimagrire.

Il nuoto è infatti generalmente considerato un’ottima disciplina per mettere su massa muscolare magra, che non deve intendersi come la massa muscolare magra che si ottiene con il body building (che sono due discipline totalmente differenti) ma che comunque è possibile raggiungere anche con il nuoto.

I muscoli nel nuoto vengono a svilupparsi proprio con il lavoro di resistenza che si compie quando si è in acqua. In questo modo riuscirai a sviluppare i muscoli molto più velocemente e in maniera più efficace rispetto a quando si compie un’attività cardio.

Ma quali sono i muscoli che sviluppa il nuoto? Ovviamente, come è facilmente intuibile, gambe e braccia in primis. Ma non solo, come erroneamente si potrebbe pensare. Infatti, il nuoto è una disciplina completa che ti permette di sviluppare qualsiasi muscolo del tuo corpo.

Quindi anche glutei, addome e dorsali. Ma vediamo, più nel dettaglio, come lavorare al meglio durante il nuoto per sviluppare, in particolare, glutei e addome.

Nuoto muscoli addominali: come svilupparli?

Come ti abbiamo anticipato prima il nuoto è una disciplina molto utile per il dimagrimento e l’eliminazione della fastidiosa pancetta. Ma non solo! Il nuoto ti permette anche di sviluppare i tuoi muscoli addominali.

Chi non è pratico in questo sport non sa infatti che nel nuoto lavora anche questa parte del corpo. Certo, sicuramente per ottenere degli addominali scolpiti non basta solo una o due ore di nuoto, ma c’è bisogno di un allenamento costante.

In particolare, i muscoli addominali che si sviluppano con il nuoto sono sicuramente quelli centrali, ma anche quelli alti e bassi (il cosiddetto six pack o tartaruga).

Ma vengono allenati anche gli addominali laterali soprattutto nello stile libero e nel dorso.

Quali muscoli si potenziano col nuoto

Per cui se vorrai ottenere degli addominali scolpiti ti consigliamo di prediligere questi due stili piuttosto che altri.

Per poter sviluppare ancora più velocemente i tuoi muscoli addominali potresti avvalerti dell’uso di una tavoletta che, a seconda del mondo in cui viene impugnata, ti porta ad esercitare e a lavorare questa specifica zona del corpo.

Nuoto muscoli glutei: come svilupparli?

Se invece il tuo obiettivo è quello di ottenere dei glutei di marmo sappi che con il nuoto è possibile riuscirci! Ovviamente per ottenerli dovrai lavorare sodo ed eseguire determinati esercizi di cui ti vogliamo parlare in questo paragrafo.

I due stili che maggiormente sono consigliati per sviluppare i glutei sono la rana e lo stile libero.

La prima favorisce, con i suoi movimenti circolari, lo sviluppo del muscolo medio del gluteo. La seconda invece, oltre ad essere la tecnica maggiormente utilizzata, è anche quella che, con un movimento continuo delle gambe, ti permette di sollecitare costantemente i glutei e, dunque, di tonificarli.

Un esercizio molto utile per rassodare al meglio i tuoi glutei potrebbe essere quello di alternare lo stile libero e quello a rana utilizzando la tavoletta e immergendo di tanto in tanto la testa nell’acqua.

Potresti inoltre eseguire degli ulteriori esercizi, magari prima di iniziare la tua nuotata vera e propria, compiendo degli squat in piscina o delle spinte a gamba tesa appoggiandoti a bordo piscina.

Nuoto per dimagrire: quale stile prediligere?

Probabilmente già saprai che il nuoto è un’ottima disciplina per perdere peso e tornare in forma.

Ovviamente mettere su massa muscolare e perdita di peso vanno di pari passo. Non è che se si dimagrisce con il nuoto si perdono anche i muscoli. Sfatiamo il mito che il nuoto fa perdere massa muscolare!

Praticando questa disciplina così completa riuscirai, anzi, ad ottenere entrambi i risultati: dimagrire tonificando e mettendo su massa muscolare magra.

Ma ora vogliamo darti alcuni preziosi consigli su come potresti dimagrire con il nuoto. Se inizierai a seguirli siamo sicuri che riuscirai ad ottenere i risultati desiderati!

Ecco cosa dovresti fare per dimagrire con il nuoto:

  • nuota senza interruzioni per almeno venti minuti: in questo modo permetterai al tuo corpo di iniziare a mettersi in moto e di bruciare calorie
  • pratica l’allenamento con una certa costanza, almeno 3 o 4 volte a settimana
  • prima di iniziare a nuotare propriamente, fai del riscaldamento di almeno 5 minuti
  • cerca di essere in grado di padroneggiare la tecnica del dorso o del nuoto a stile libero. Infatti, questi due stili ti permettono di bruciare calorie in maniera più veloce e, quindi, di dimagrire

Se sei fuori allenamento ti consigliamo di allenarti, almeno inizialmente, due volte a settimana per circa 30/40 minuti, e non di più. Con il passare del tempo potrai via vai aumentare il tuo allenamento.

Stai tranquillo/a che anche due sole volte a settimana ti saranno utili per dimagrire, soprattutto se stai ricominciando o, addirittura, iniziando a fare attività fisica dopo molto tempo.

Conclusioni

Vorresti perdere peso e/o aumentare la tua massa muscolare? Non sei il tipo da palestra e non sai quale disciplina scegliere?

Perché non optare per il nuoto? Come ti abbiamo detto nel corso di questo articolo, il nuoto è una disciplina completa che ti permetterà di lavorare su tutti i tuoi muscoli e che ti permetterà anche di ritornare in forma.

Non ci credi? Inizia subito l’allenamento e te ne renderai immediatamente conto!

0