Come dovrebbero essere le mute per le competizioni di nuoto e quando dovrebbero essere indossate secondo il regolamento Fina? Scoprilo leggendo il nostro articolo!


Muta per competizione di nuoto: scegli il giusto abbigliamento!

Sei un appassionato di nuoto in acque libere e stai pensando di iscriverti a una competizione? Devi sapere che, la muta che indosserai per la gara, dovrà rispettare alcune caratteristiche stabilite dal regolamento Fina.

Sei invece un appassionato di gare podistiche e non sai quale abbigliamento scegliere per il tuo allenamento outdoor? Leggi il nostro precedente articolo in cui ti abbiamo consigliato un indumento, da noi testato, molto utile nella stagione invernale: “Z.N.E Winter Run di Adidas: la giacca che ti protegge dal freddo dell’inverno“.

Ma vediamo ora, più nel dettaglio, come devono essere le mute da utilizzare nelle competizioni di nuoto in relazione al “Regolamento tecnico di nuoto in acque libere 2018”.

La muta secondo il regolamento Fina: come deve essere?

Nell’art.1 del regolamento, quello relativo al “Costume di gara e temperatura dell’acqua”, vengono riportate le caratteristiche che le mute devono possedere per essere considerate valide per una competizione di nuoto.

I requisiti da rispettare sono i seguenti:

  • le mute, sia per gli uomini che per le donne, potranno coprire completamente parti del corpo come il busto, la schiena, le spalle e le ginocchia, ma non dovranno coprire i polsi, il collo e le caviglie;
  • dovranno essere intere, composte cioè da un pezzo unico, sia per le donne che per gli uomini;
  • è possibile che la muta possieda delle cerniere o altri sistemi di chiusura, purché considerati funzionali;
  • il materiale con il quale devono essere realizzate deve essere un materiale isolante termico con uno spessore che non superi i 5 mm.

Uso della muta secondo il regolamento Fina: quando deve essere utilizzata?

L’uso della muta è obbligatorio in base alle temperature dell’acqua in cui si svolgerà la competizione. Sempre secondo quanto stabilito dal regolamento Fina l’uso delle mute è obbligatorio nel caso in cui si nuoti in acque con temperature tra i 16 ai 17,9 gradi.

Temperatura acqua e muta secondo il regolamento Fina

Facoltativa in acque con temperature dai 18 ai 19,9 gradi ed eventualmente è possibile sostituirla con il costume da bagno. Mentre dai 20 gradi in su è obbligatorio solo l’uso del costume.

Perché è stato introdotto l’obbligo di uso delle mute? La Fina ha introdotto questo obbligo al fine di garantire la massima sicurezza possibile per gli atleti in gara, in particolare, per coloro i quali nuotato in acque dalle temperature gelide.

Dove acquistare una muta adatta alla competizione e che rispetti il regolamento Fina?

Potrai acquistare una muta per le tue competizioni di nuoto in acque libere in qualsiasi negozio di abbigliamento sportivo, nella sezione relativa al nuoto. In genere, tutti i negozi sportivi, sono bene forniti per cui non dovrai aver problemi a trovare la muta adatta a te!

Ricordati, prima di procedere all’acquisto, di accertarti che rispetti le caratteristiche indette dal regolamento Fina. Inoltre, come ti abbiamo consigliato già in passato, faresti bene a chiedere consiglio e informazioni ai commessi di reparto e a provare la muta, per poterla sentire addosso e valutare se durante la gara potresti essere comodo o meno.

Se nella tua città non è presente un negozio di abbigliamento sportivo, potresti sempre valutare l’acquisto online sui siti di e-commerce sportivi. Ce ne sono di diversi e quasi tutti sono ben forniti con tanto di descrizioni dettagliate per ogni prodotto.

Conclusioni.

Ti stai preparando alla tua prossima competizione di nuoto in acque libere? Hai letto il nuovo regolamento Fina in merito all’obbligo delle mute e quali caratteristiche devono rispettare per essere considerate valide?

In questo articolo ti abbiamo voluto spiegare come dovrebbe essere la tua muta da competizione in modo tale da non trovarti impreparato alla prossima gara!

Ricapitolando:

  • l’uso della muta è obbligatorio per il nuoto in acque con temperature tra i 16 ai 17,9 gradi;
  • non è obbligatorio per le temperature sopra i 20 gradi, mentre è facoltativo (puoi scegliere se indossare la muta o il costume) per temperature tra i 18 e 19, 9 gradi;
  • la muta deve essere, sia per gli uomini che per le donne, intera;
  • può avere cerniere ma solo se sono funzionali;
  • non può coprire parti del corpo come polsi, collo e caviglie.

Bene! Ora che sai come deve essere la tua muta e quando dovrai usarla, cosa aspetti ad acquistarla? Corri subito e buon allenamento!

0